Il nuovo Piano Triennale di Distretto

Il 20 dicembre 2016 è stato approvato dal Comitato di Distretto il nuovo Piano Triennale del Distretto. Tale Piano, previsto dalla legge istitutiva del Distretto (l.r.42/2001). Tale piano indica, sulla base di un’analisi della situazione esistente e delle potenzialità di sviluppo, gli obiettivi e gli interventi necessari per lo sviluppo del Distretto, cioè nel dettaglio:

  • le azioni tese all’introduzione nelle imprese della filiera delle innovazioni di prodotto e di processo fornite dalla più moderna tecnologia;
  • la creazione e l’ampliamento di servizi d’assistenza tecnica, divulgazione e informazione nonché di promozione e marketing;
  • l’introduzione di sistemi di certificazione riconosciuti a livello internazionale;
  • ogni altra iniziativa finalizzata allo sviluppo di singoli segmenti e dell’insieme della filiera florovivaistica.

Il programma ha durata triennale e può essere aggiornato e costituisce quadro di riferimento per la pianificazione territoriale di livello provinciale e comunale ai sensi della legge regionale n. 36 4/9/97 (legge urbanistica regionale) nonché indicazione per la Regione nei programmi relativi al settore florovivaistico, compresi quelli finalizzati all’attivazione di finanziamenti comunitari e nazionali.

Tale piano è stato redatto a cura di Silvia Scaramuzzi e Fiorenzo Gimelli, con contributi di Sara Gabellini e Patrizia Borsotto. Hanno collaborato alla realizzazione del volume Alessandro Lanteri e Claudia Murachelli.

Per leggere il piano, cliccate sul seguente link.

2016 Per un Distretto competitivo, sostenibile e integrato

Viaggio in Olanda per operatori floricoli liguri

Il Distretto Florovivaistico della Liguria in collaborazione con il Centro Servizi per la Floricoltura della Regione Liguria (CSF) organizza un viaggio di aggiornamento in Olanda per operatori floricoli liguri in occasione delle FIERE INTERNAZIONALI – IFTF e AUTUMN FAIR dal 2 al 5 novembre 2016.

PROGRAMMA

Mercoledì 2 novembre – In mattinata partenza da Albenga, con tappa a Sanremo e Bordighera, con pullman privato per l’aeroporto di Nizza; ore 12,20 volo con arrivo ad Amsterdam alle 14,25; trasferimento in hotel (Best Western Apollo Museum ***), in camere doppie con servizi privati (possibilità di disporre di camere singole con supplemento).

Giovedì 3 novembre – Prima colazione in hotel. Visita ad Autumn Fair presso Royal FloraHolland Aalsmeer . Pranzo libero. In serata rientro in hotel.

Venerdì 4 novembre – Prima colazione in hotel. Trasferimento alla fiera IFTF Vijfhuizen . Pranzo libero. Nel pomeriggio visita ad azienda vivaistica nelle vicinanze. In serata rientro in hotel.

Sabato 5 novembre . Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto con partenza volo per Nizza alle ore 9,45 e rientro ad Albenga con pullman privato, con tappa a Sanremo e Bordighera.

 

Prezzo indicativo (da definire in funzione del numero dei partecipanti)

trattamento in camera doppia solo colazione: € 515 

supplemento singola € 220
supplemento mezza pensione € 90

Programma e modulo iscrizione: programma-di-massimaeiscrizioneolanda2016

Per iscriversi scaricate, compilate ed inviate il modulo compilato e firmato alle mail info@distrettoflorovivaisticoliguria.it  o  csf@regione.liguria.ital fax 01845151077 o di persona presso il CSF (Mercato dei Fiori Sanremo)

Grande successo a IFTF 2015

Partenza con il botto per le aziende florovivaistiche liguri alle fiere olandesi IFTF e Aalsmer Market Trade Fair 2015.

La produzione ligure di fiori recisi e piante aromatiche decora lo stand a cura di ANCEF, Mercato dei Fiori di Sanremo e Distretto Florovivaistico e suscita vivo interesse nel pubblico specializzato di queste fiere.

La qualità della presenza ligure é fortemente migliorata rispetto alle edizioni passate grazie ad un maggior coordinamento tra le varie realtà e alla presentazione dei nostri fiori e delle nostre piante nello stand modulare del Distretto, incluse ovviamente le specie tipiche della piana di Albenga e le piante grasse del Ponente.

Il supporto tecnico e operativo del Mercato dei Fiori é essenziale. ANCEF ha poi ottimamente raccordato le aziende commerciali presenti. Dunque non solo una fiera per fiori recisi ma una vetrina per tutte le produzioni liguri.

Azienda Speciale Riviera dei Fiori e Regione Liguria hanno sostenuto questo importante sforzo per la filiera: grazie anche a questo tipo di attività è possibile presentare al meglio l`immagine della nostra filiera e migliorare i rapporti commerciali in vista della prossima stagione di vendita invernale, che per la produzione ligure é ovviamente strategica.2015-11-04 10.43.16

Incontro con Sabine Hubner – 24 aprile 2015

Buon successo di pubblico per l’incontro con la dottoressa Sabine Hübner del Centre of Business Management in Horticulture and Applied Research dell’Università di Hannover sulle Dinamiche economiche del mercato dei fiori recisi a livello globale, svoltosi venerdì 24 aprile alla Federazione Operaia Sanremese.
Un momento di riflessione importante con una delle più importanti figure di statistica economica floricola a livello europeo sul tema che ha dato validi spunti di ragionamento, grazie a un’attività di studi portata avanti nei decenni, grazie anche alla normativa tedesca che impone alle aziende che richiedono sgravi fiscali e aiuti comunitari di fornire i propri dati aziendali.
Coltivatori, esportatori, studenti e amministratori pubblici hanno assistito ad un’interessante disamina del commercio mondiale dei fiori. Dopo l’iniziale presentazione da parte della VicePresidente Mariangela Cattaneo delle attività del Distretto, si è passati all’analisi del commercio mondiale di fiori recisi degli ultimi anni. Le esportazioni hanno “cubato” a livello mondiale 6,9 miliardi di €, mentre le importazioni 6,2 miliardi di €. A questi già impressionanti dati, bisogna aggiungere ovviamente il valore delle produzioni nazionali che non vengono esportate. Tra le tendenze più interessanti emerse, vi è una significativa e improvvisa crisi delle esportazioni olandesi, una forte ripercussione della crisi politica in Russia sul commercio di fiori e la crescita della produzione destinata al mercato nazionale in Cina, Brasile e India.
Dunque, pur tra mille difficoltà e all’interno di un settore estremamente competitivo, si possono trovare gli spazi per vendere i nostri prodotti tipici, ovvero i fiori mediterranei. Bisogna però conoscere le dinamiche e le tendenze di un’economia ormai completamente globalizzata.
Questa conferenza fa parte delle attività organizzate dall’Osservatorio Economico del Distretto, un nuovo ramo d’attività dedicato ad avere informazioni precise per coltivatori e commercianti. Sta infatti proseguendo l’analisi dei conti colturali per le colture di ranuncolo, anemone, aromatiche in vaso, margherite in vaso, ruscus, ginestra e mimosa e la conferenza dello scorso venerdì segue quella dedicata alle piante in vaso dello scorso luglio con Frank Zeiler, direttore della BGI, l’organizzazione dei Commercianti Importatori Florovivaistici tedeschi.
Chiunque volesse informazioni e gli atti del convegno, può richiederli via mail a distrettosanremo@hotmail.it